2 - Marzo 2003 - CV

Antonio Piras

 

 

 

Università e Facoltà frequentata e titoli ottenuti

 

. Laurea in Lettere Classiche conseguita il 18.III.1992 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Cagliari, col punteggio di 110\110 e lode con dignità di stampa. Titolo della Dissertazione: Commento al "De non conveniendo cum haereticis" di Lucifero di Cagliari.

 

. Titolo di «Cultore della Materia in Filologia latina», conferito il 14.XII.1993 dal Consiglio di Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Cagliari.

 

 

Insegnamento

 

. dal 21.IX.1992 al 31.VIII.1999 titolare della cattedra di Greco e Latino presso il Liceo Classico leg. ric. dell'Istituto Calasanzio dei PP. Scolopi di Sanluri (CA);

 

. nell'A.A. 1992\93 ha svolto una serie di esercitazioni in collaborazione con la cattedra di Grammatica Latina presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Cagliari;

 

. dall'A.A. 1995\96 è docente di  Letture Patristiche presso la Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna;

 

. dall’A.A. 1995\96 all’A.A. 1998\99 è stato docente di Patrologia presso l'Istituto di Scienze Religiose della Diocesi di Ales-Terralba con sede in Villacidro (CA);

 

. nel II semestre dell’Anno Accademico 1998\99 ha tenuto il corso di Patrologia presso l’Istituto di Scienze Religiose di Oristano;

 

.  nell’A.A. 1999/2000 ha svolto un ciclo di lezioni di Iconografia cristiana al Corso per Operatori dei Beni Culturali della Chiesa, organizzato dalla Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna, dall’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Cagliari e dalla Consulta per i Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Cagliari;

 

. dall’Anno Accademico 2000\01 tiene il corso di Patrologia presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Cagliari;

 

. Fa parte del Collegio dei Docenti per il Dottorato di ricerca Sulle «Fonti scritte della Civiltà mediterranea» presso l’Università degli Studi di Cagliari.

 

. dal 01.IX.1999 associa alla docenza di Patristica la direzione della Biblioteca della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna.

 

 

Pubblicazioni

 

a) Libri:

 

1. Luciferi Calaritani de non conveniendo cum haereticis. Introduzione, testo, traduzione e commento a cura di A.P., Roma (Herder) 1992.

 

2. Passio Sancti Saturnini (BHL 7491), ad fidem codicum qui adhuc exstant nunc primum critice edita ac commentario instructa ab A.P., Roma (Herder) 2002.

 

 

b) Articoli:

 

1. Criteri e limiti di accertabilità della perifrasi con sum e il participio presente: dalle origini  a Lucifero di Cagliari, «Sandalion» 12-13 (1989-90), pp. 63-97.

 

2. Kritische Bemerkungen zur Schrift De Athanasio des Lucifer von Calaris, «Vigiliae Christianae» 46 (1992), pp. 57-74.

 

3. Sul latino di Lucifero di Cagliari, «Vetera Christianorum» 29 (1992), pp. 315-343.

 

4. Alcuni aspetti linguistici degli epigrammi di Michele Marullo, «Maia» 44 (1992), pp. 293-308.

 

5. "At ille declinaverat atque transierat" (Cant 5,2-8), «Zeitschrift für die alttestamentliche Wissenschaft» 106 (1994), pp. 487-490.

 

6. La resa del sintagma bn + nome relativo nei LXX, nella Vetus Latina e nella Vulgata geronimiana, «Annali della Facoltà di Magistero dell'Università di Cagliari» 17,1 (1994), pp. 3-27.

 

7. Appunti su alcune specificità del cristianesimo in Sardegna, «Theologica & Historica. Annali della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna» 5 (1996), pp. 151-170.

 

8. Textkritisches zu Augustins In epistulam Iohannis ad Parthos tractatus decem, «Vigiliae Christianae» 50 (1996), pp.266-273.

 

9. Note critiche ed interpretative al De natura boni di Agostino, «Annali della Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Cagliari» 19,1 (1996), pp. 87-94.

 

10. Mezzi espressivi ed espedienti stilistici nelle lettere di Eusebio di Vercelli,  «Atti del Convegno Nazionale “La Sardegna paleocristiana. Tra Eusebio di Vercelli e Gregorio Magno” - Cagliari, 10-12 ottobre 1996», Cagliari 1999, pp. 391-404.

 

11. Bibbia e sermo biblicus negli scritti luciferiani, «La figura e l'opera di Lucifero di Cagliari: una rivisitazione. Atti del I Convegno Internazionale (Cagliari - 5-7 dicembre 1996»), Roma 2001 (Studia Ephemeridis Augustinianum 75), pp. 131-144.

 

12. A proposito di una citazione latina pregeronimiana di Qoh 3,15-16 in Lucifero di Cagliari, Ath. 1,35,19s., «Studi in onore di Ottorino Pietro Alberti», Cagliari 1998, pp. 73-84.

 

13. Il testo di Giuditta 9,2-19 in Lucifero di Cagliari, «Theologica & Historica. Annali della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna» 7 (1998), pp. 85-119.

 

14. I caratteri del latino nei documenti della cancelleria arborense, «Giudicato d'Arborea e Marchesato di Oristano: proiezioni mediterranee e aspetti di storia locale. Atti del 1° convegno Internazionale di Studi - Oristano, 5-8 dicembre 1997», II, Oristano 2000, pp. 915-923.

 

15. L’atteggiamento di Costantino durante la controversia ariana, «Atti del Seminario Internazionale di Studi “Tradizioni religiose e istituzioni politiche” - Sassari – Pozzomaggiore, 4-7 luglio 1998», in corso di pubblicazione.

 

16. Stile e ritmo nelle lettere simmachiane, «Atti del Convegno Internazionale “Il papato di San Simmaco (498-514)” - Oristano, 19-21 novembre 1998», Cagliari 2000, pp. 191-197.

 

17. I pellegrinaggi in Terrasanta nelle lettere di Gregorio di Nissa, «Gli Anni Santi nella Storia. Atti del Congresso Internazionale - Cagliari, 16-19 ottobre 1999», Cagliari 2000, pp. 181-194.

 

18. Riflessioni cristologiche nella versione siriaca di un’omelia di Giovanni Crisostomo sull’Incarnazione, «Vetera Christianorum», 37 (2000), pp. 57-68.

 

19. Roma Petro Pauloque potens: Roma e gli apostoli negli scritti di Paolino di Nola, in «Pietro e Paolo e il loro rapporto con Roma nelle testimonianze antiche. Atti del XXIX Incontro di studiosi dell’antichità cristiana, Istituto Patristico Augustinianum - Roma, 4-6 maggio 2000», Roma 2001 (Studia Ephemeridis Augustinianum 74), pp. 277-283.

 

20. Calaritanae civitatis oraculum: La figura di Fulgenzio di Ruspe tra Africa e Sardegna, «Miscellanea ieri e oggi», I, Quartu S.E. - Cagliari 2000, pp. 437-457.

 

21. Fulgentius von Ruspe, epist. 13,3: Thapsensis oder Tharrensis?, «Vigiliae Christianae»,  55 (2001), pp. 156-160.

 

22. La circolazione del testo biblico in Sardegna in età tardoantica, in corso di pubblicazione.

 

23. La leggenda dell’inventio crucis e la sua rielaborazione nell’apocrifa Dottrina di Addai, «Atti del Seminario Internazionale di Studi “Tradizioni religiose e istituzioni giuridiche del popolo sardo: il culto di S. Costantino imperatore tra Oriente e Occidente” - Sassari–Sedilo, 4-6 luglio 2001)», in corso di pubblicazione.

 

24. Iconografia e iconologia nei secoli XVI-XVII: immagine e mistero per una nuova spiritualità, in Aa.Vv., Estofado de oro. La statuaria lignea nella Sardegna spagnola. Catalogo della Mostra, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Cagliari 2001, pp. 95-100.

 

25. Intenti pedagogici ed esigenze pastorali nell’Oratio ad adulescentes di Basilio di Cesarea (in collaborazione con F. Carta), «Studi in onore del Cardinale Mario Francesco Pompedda», Cagliari 2002, pp. 73-87.

 

26. Iohannes Tharrensis episcopus. Un vescovo di Tharros nell’epistolario fulgenziano, «Studi in onore del Cardinale Mario Francesco Pompedda», Cagliari 2002, pp. 209-212.

 

27. «Il Simbolo di Nicea secondo un’antica versione latina in Lucifero di Cagliari (parc. 18,16-36)», in corso di pubblicazione.

 

 

c) Recensioni:

 

1. Convegno Nazionale su «La Sardegna paleocristiana. Tra Eusebio di Vercelli e Gregorio Magno» (Cagliari, 10-12 ottobre 1996): in Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna - Notiziario XI/22 (1996), pp. 23-25.

 

2. Giampaolo Mele, Psalterium-Hymnarium Arborense. Il manoscritto P. XIII della Cattedrale di Oristano (Secolo XIV-XV), Quaderni di «Studi Gregoriani» 3, Roma 1994: in «Ephemerides Liturgicae» 112,3 (1998), pp. 285-287; quindi in «Orientamenti Sociali Sardi» III\1 (1998), pp. 137-141.

 

3. F. Atzeni – T. Cabizzosu (edd.), Studi in onore di Ottorino Pietro Alberti, Cagliari 1998: in Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna - Notiziario XIII/25 (1998), pp. 19-20; quindi ne L’Osservatore Romano del 27 maggio 1998, p. 10.

 

4. G. Delogu, La ss. Vergine “Regina di tutti i santi” venerata a Scano Montiferro, Cagliari 2000: Presentazione, pp. 5-7.

 

5. B. J.L. Lonergan, Il Metodo in Teologia, edizione italiana a cura di N. Spaccapelo – S. Muratore, Roma 2001: in «La Civiltà Cattolica» 152 (2001), pp. 512-513.

 

 

Attività Scientifiche

 

. 28.IV.1995 Oristano-Terralba: Presentazione del libro di Eliseo Lilliu, Iconografia dei santi sardi, veri o presunti della pietà popolare, Cagliari 1995;

 

. 3.X.1996 Villacidro: Prolusione per l'inaugurazione dell'Anno Accademico 1996-97 presso l'Istituto di Scienze Religiose di Villacidro sul tema «Il senso del divenire nella teologia e nelle sue formulazioni alla luce del pensiero dei Padri»;

 

. Partecipazione al Convegno Nazionale, organizzato dalle Università di Cagliari e Sassari e dalla Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna, sul tema «La Sardegna paleocristiana. Tra Eusebio di Vercelli e Gregorio Magno» (Cagliari, 10-12 ottobre 1996). Titolo della relazione: «Mezzi espressivi ed espedienti stilistici nelle lettere di Eusebio di Vercelli»;

 

. Vicepresidenza del Comitato scientifico per l'organizzazione del Convegno Internazionale «La figura e l'opera di Lucifero di Cagliari: una rivisitazione» (Cagliari, 5-7 dicembre 1996); in tale occasione ha presentato una relazione dal titolo «Bibbia e sermo biblicus negli scritti luciferiani»;

 

. 20.IV.1997 Cagliari: Conferenza dal titolo «Un illustre vescovo africano a Cagliari: san Fulgenzio di Ruspe», organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Ambientali, Architettonici, Artistici e Storici per le Provincie di Cagliari e Oristano, in occasione della «XII settimana per i beni culturali e ambientali» e del restauro della Basilica paleocristiana di S. Saturnino in Cagliari;

 

. Collaborazione al coordinamento scientifico ed editoriale per la realizzazione del volume di Rafael Conde y Delgado de Molina, La batalla de Sent Luri, Oristano 1997, promosso dall'«Istituto Storico Arborense per la Ricerca e la Documentazione sul Giudicato d'Arborea e il Marchesato di Oristano» (Istar); dello stesso volume ha curato la traduzione dei documenti e delle cronache in latino;

 

. Partecipazione al 1° Convegno Internazionale di Studi, organizzato dall'Istar («Istituto Storico Arborense per la Ricerca e la Documentazione sul Giudicato d'Arborea e il Marchesato di Oristano») sul tema «Giudicato d'Arborea e Marchesato di Oristano: proiezioni mediterranee e aspetti di storia locale» (Oristano, 5-8 dicembre 1997). Titolo della relazione: «I caratteri del latino nei documenti della cancelleria arborense»;

 

‚. Partecipazione al Seminario Internazionale di Studi, organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Sassari in collaborazione con l’Isprom (Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo), sul tema «Tradizioni religiose e istituzioni politiche» (Sassari – Pozzomaggiore, 4-7 luglio 1998). Titolo della relazione: «L’atteggiamento di Costantino durante la controversia ariana»;

 

‚. Partecipazione al Convegno Internazionale di Studi, organizzato dalla Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna in collaborazione con l’Istar (Istituto Storico Arborense), sul tema «Il papato di San Simmaco» (Oristano, 19-21 novembre 1998). Titolo della relazione: «Stile e ritmo nelle lettere simmachiane»;

 

. Partecipazione al Convegno Internazionale, organizzato dalla Deputazione di Storia Patria per la Sardegna in collaborazione con Biblioteca Apostolica Vaticana, sul tema «Gli Anni Santi nella storia» (Cagliari, 16-19 ottobre 1999). Titolo della relazione: «I pellegrinaggi in Terrasanta nelle lettere di Gregorio di Nissa»;

 

. 26.X.1999 Cagliari–Selargius: Conferenza dal titolo «Qualche riflessione sulla Chiesa dei primi secoli attraverso la letteratura patristica»;

 

. Partecipazione al Convegno, organizzato dalla Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna, sul tema «Incarnazione ed Eucaristia» (Cagliari, 10 dicembre 1999). Titolo della relazione: «Riflessioni cristologiche nella versione siriaca di un’omelia di Giovanni Crisostomo sull’Incarnazione»;

 

. Partecipazione al XXIX Incontro di studiosi dell’antichità cristiana, organizzato dall’Istituto Patristico Augustinianum, sul tema «Pietro e Paolo e il loro rapporto con Roma nelle testimonianze antiche» (Roma, 4-6 maggio 2000). Titolo della relazione: «Roma Petro Pauloque potens: Roma e gli apostoli negli scritti di Paolino di Nola»;

 

. 17.VI.2000 Portoscuso (CA): Conferenza dal titolo «L’iconografia dell’Odighitria» in occasione della presentazione del libro di A. Gambella, La Vergine Odigitria. Tradizione storico-leggendaria dell’icona di Santa Maria d’Itria, Cagliari 2000;

 

. Fa parte del Comitato Scientifico della Rivista «H. Herbertus Archiepiscopus Turritanus. Bollettino del Gruppo di Studi Herbertus», Cagliari;

 

. 28.IV.2001 Oristano: Conferenza dal titolo «La circolazione del testo biblico in Sardegna nei primi secoli dei cristianesimo»;

 

‚. Partecipazione al Seminario Internazionale di Studi, organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Sassari in collaborazione con l’Isprom (Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo), sul tema «Tradizioni religiose e istituzioni giuridiche del popolo sardo: il culto di S. Costantino imperatore tra Oriente e Occidente» (Sassari – Sedilo, 4-6 luglio 2001). Titolo della relazione: «La leggenda dell’inventio crucis e la sua rielaborazione nell’apocrifa Dottrina di Addai»;

 

. 16.III.2002 Cagliari–Elmas: Conferenza dal titolo «Le origini del cristianesimo in Sardegna»;

 

. Partecipazione al VI Seminario Internazionale di Studi, organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Sassari in collaborazione con l’Isprom (Istituto di Studi e Programmi per il Mediterraneo), sul tema «Tradizioni religiose e istituzioni giuridiche del popolo sardo: il culto di S. Costantino imperatore tra Oriente e Occidente» (Sassari – Sedilo – Oristano, 4-6 luglio 2002). Titolo della relazione: «Il Simbolo di Nicea secondo un’antica versione latina in Lucifero di Cagliari (parc. 18,16-36)».